Auto ad "acqua salata"

Auto ad "acqua salata"

L’epoca del petrolio finirà ? Dovrebbe, dato che esistono alternative serie e valide oltre che economiche e pulite. Una di queste soluzioni è stata creata ed omologata nel 2014:

“l’automobile che funziona con l’acqua salata”.

La compagnia Nano Flowcell ha concepito e realizzato il primo modello di automobile elettrico

con un combustibile speciale, l’acqua salata.

L’automobile è stato testato in modo ufficiale sulle autostrade tedesche , raggiungendo la velocità di 100km/h in 2,8 secondi e col pieno può percorrere 600 km. Sia chiaro che col termine “acqua salata” non si intende l’acqua dei mari.

Dentro un reattore speciale della macchina sono preparate due soluzioni con sali di metalli differenti che azionano come gli elettroliti. Sono alimentati individualmente nelle cellule di combustione. Ha luogo una serie di trasformazioni elettrochimiche complesse il cui risultato è l’energia elettrica. L’elettricità è generata in modo continuo e depositata in un condensatore.

L’automobile dispone di 4 motori, uno per ciascuna ruota. Il modello attuale pesa 2 tonnellate e supera in lunghezza la limuosine di lusso a carburante.

Quindi ancora poco fattibile in ambito pratico, ci sarebbero tante altre soluzioni, molto più collaudate come quelle solari ad esempio.

La nostra domanda è, le lobby del petrolio ci lasceranno mai liberi dalla loro morsa, permettendo a chi vuole fare politica ambientale sana di salvare il nostro piccolo e malato mondo ?

Silvana P.