COLLEGA AVVISATO MEZZO SALVATO.

COLLEGA AVVISATO MEZZO SALVATO.

Da Luglio del 2014 è obbligatoria l’assicurazione per gli operatori sanitari. Nel 2017 la legge Gelli (24/2017 Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie ), ha reso obbligatoria l'assicurazione anche per i dipendenti delle strutture pubbliche, per colpa grave (che copre mancanza di prudenza, diligenza e perizia).

Obbligo che ha l'intento di coprire gli errori che si possono verificare nell’assistenza, dalla prescrizione alla somministrazione di farmaci, nell’errata attribuzione di compiti al proprio personale di supporto o qualsiasi altro evento o fatalità. In realtà sappiamo bene  che basta trovarsi al posto sbagliato nel momento sbagliato per essere accusati, spesso anche ingiustamente.

Le assicurazioni coprono, se idonee, la responsabilità civile, amministrativa, penale e disciplinare in caso di inadempienza, negligenza, imprudenza o imperizia. La polizze intervengono per risarcire danni causati da colpa grave ma non quelli dovuti ad azioni di omissione dolosa. Tutelano le perdite economiche dovute a richieste di risarcimento per danni causati da negligenza commessa sul lavoro (negligenza, imprudenza, imperizia), un ottima assicurazione deve coprire anche il rimborso spese legali sostenute in caso di contenziosi. Importantissima è la retroattività, alcune assicurazioni lo sono per 10 anni, altre addirittura illimitata.

IMPORTANTISSIMO: L’ASSICURAZIONE DEVE ESSERE ATTIVA GIA’ QUANDO VI ARRIVA LA NOTIFICA DA UN LEGALE O DALLE AZIENDE.

Da non sottovalutare anche il rimborso per le eventuali spese sostenute per il ripristino della propria reputazione. Non dimentichiamoci che la stampa è sempre pronta a massacrare i sanitari in particolari gli infermieri anche quando i fatti non sono stati ancora del tutto appurati dalla magistratura.

Cosa succede se un collega senza assicurazione è chiamato dalla propria azienda o da un legale ? Sicuramente si sarà costretti a pagare di tasca propria ma anche costretti ad andare in commissione disciplinare sia per conto dell’ordine che dell'azienda, in quanto non si è provveduti all’obbligo di legge. Quello che siamo certi che a più colleghi stanno arrivando le prime richieste da parte delle Aziende di mostrare il numero di polizza della propria colpa grave e verso terzi.

Noi, per voi, di assicurazioni le abbiamo viste tutte, quelle private, quelle che offrono i sindacati o gli ordini. Alcune partono da soli 22 euro altre arrivano a 350 euro. Alcune danno di tutto come la retroattività illimitata e ultra attività 10 anni, altre danno solo il legale civile oppure solo quello penale, altre danno solo colpa grave, altre se vuoi il legale devi aggiungere una quota. Qualsiasi scegliete vi suggeriamo di leggere i dettagli e di farvi dare le ricevute, non fatevi trovare impreparati dalla legge. La legge chiede, come minimo la polizza colpa grave che verso terzi.

Quella che secondo noi del Pungiglione (un gruppo di infermieri, ostetriche, oss, tecnici e studenti) è la più completa, la migliore come prezzo/qualità è senza dubbio quella di un sindacato di nome Nursing Up che non solo copre colpa grave fino a 10 milioni con retroattività illimitata e ultrattivita’ 10 anni, ma anche verso terzi, tutela legale sia civile che penale. Regala la tessera Enaios quindi infortunio, malattia, prevenzione uomo/donna (rimborsi su ecografie, PSA, mammografia, termografia), invio di pediatra, fisioterapista e presidi ortopedici.

Oltre a tutto questo che ci sembra tantissimo, regala un assicurazione sulla casa per incendio, scoppio, fumo, allagamento, agenti atmosferici,etc.

Centrale operativa h24 con invio di idraulico, vetraio, elettricista, tecnico del gas, fabbro.

Regala un assicurazione polizza “capo famiglia” che copre da caduta antenne, animali domestici, infortuni ospiti, incendio, esplosione, etc.

Poi per non finire regala dichiarazione dei redditi, dei master a 520 euro, convenzioni con dentisti, rc auto, centri benessere, caldaie e tanto altro.

Alcuni di noi, un paio di mesi fa, hanno provato a farla iscrivendosi a questo sindacato e udite udite increduli gli è arrivato anche uno smartwatch.

Adesso non vogliamo pubblicizzare questo sindacato gratis, ma quello che offre è davvero notevole. Se cercate un assicurazione completa, con pochi spicci circa 0,80% dello stipendio. se non avete particolari esigenze di colori sindacali questa è il pacchetto assicurativa che fa per voi che non vi tutela solo professionalmente a 360° ma anche i vostri cari e la vostra casa, più altri accessori non meno di nota. Tutti coloro che fanno parte del comparto potranno accedere a questa assicurazione (infermieri, oss, tecnici, ostetrici, medici, etc) basta andare sul loro sito nazionale www.nursingup.it oppure sul www.lapaginadinursingup.it sezione assicurazioni e potrete leggere i dettagli.  

Essere scoperti a livello assicurativo non conviene ed è contro legge, potreste trovarvi in guai grossi senza nemmeno capire come.

Nella speranza di esservi stati di aiuto vi invitiamo a firmare la petizione per equiparare il nostro stipendio con quelli dei colleghi europei.

Se qualcuno volesse unirsi a noi per scrivere qualche articolo è ben accetto.

Anzi vi aspettiamo numerosi, vogliamo contribuire nel nostro piccolo alla crescita professionale delle nostre professioni.

Il Pungiglione


-Firma la nobile petizione organizzata da un gruppo di studenti e colleghi, noi lo abbiamo fatto ci vogliono 10 secondi. Dimostriamo a chi ci vuole divisi che siamo uniti in tutto:   https://www.change.org/p/luigi-di-maio-equiparare-lo-stipendio-dell-infermiere-italiano-a-quello-medio-europeo